Disfunzione Erettile: Cause e Rimedi

Disfunzione Erettile: Cause e Rimedi

Qual’è l’anatomia del pene?

anatomia del peneIl pene è l’organo genitale maschile il cui compito funzionale è quello di trasportare il liquido seminale all’interno dell’utero femminile.

La sua struttura anatomica comprende:
– corpo spongioso
costituisce la porzione centrale del membro al cui interno scorre il canale uretrale;
– corpi cavernosi
sono due strutture a composizione trabecolata che racchiudono i vasi sanguigni arteriosi;
– glande
comprende la testa del pene dove sbocca l’orifizio uretrale (chiamato meato urinario);
– prepuzio
è formato dal tessuto epiteliale che ricopre il glande.

Come funziona il pene?

Quando non viene sollecitato e quindi è a riposo, il pene mostra un aspetto flaccido e dimensioni piuttosto contenute, variabili a seconda dell’anatomia dell’individuo.

Dato che la sua funzione è quella riproduttiva realizzabile attraverso la penetrazione in vagina, il membro maschile deve essere in grado di inturgidirsi, sia per avere la possibilità di entrare nell’apparato genitale femminile, sia per aumentare le proprie dimensioni.

L’erezione peniena consiste appunto in un aumento di lunghezza e di volume dell’organo, conseguenti al suo inturgidimento, prodotto da un massiccio afflusso di sangue attraverso le arterie cavernose.

L’aumento di turgore del pene dipende da due fattori:
– incremento della quantità di sangue in arrivo;
– mantenimento “in loco” della massa ematica.

L’aumentata quantità di sangue che arriva ai corpi cavernosi è causata da processi di vasodilatazione arteriolare controllati da fibre nervose; si tratta di una reazione fisiologica alle stimolazioni eccitatorie che precedono il coito.

In questo meccanismo sono coinvolti numerosi fattori riguardanti in primo luogo la circolazione sanguigna (cause vascolari), ma anche ormonali (cause endocrine), muscolari e neurologiche.

L’influenza della sfera psico-emotiva è particolarmente incisiva in quanto la psicologia del soggetto può condizionare in maniera importante tutta la funzione sessuale, arrivando anche a impedire l’erezione.

Che cos’é la disfunzione erettile?

La disfunzione erettile è un disturbo di probabile natura psico-somatica che nell’uomo impedisce il raggiungimento dell’erezione oppure il suo mantenimento durante la durata dell’atto sessuale.
Conseguentemente si verifica un’incapacità di penetrazione e quindi di procreazione, oltre che l’assoluta insoddisfazione dei due partner.

La presenza di un adeguato eccitamento non sempre è sufficiente per garantire una buona riuscita del coito, infatti in molti casi di disfunzione erettile i preliminari vengono svolti in maniera adeguata, ma senza risultati.

L’epidemiologia di questo disturbo interessa una notevole percentuale di individui maschili, che tende ad aumentare con l’età; infatti se fino a 40 anni esso si riscontra in un 5% di soggetti, a 70 anni il valore può arrivare oltre al 10%.

Quali sono le cause della disfunzione erettile?

Esistono cinque classi di fattori predisponenti alla disfunzione erettile:
– cause traumatiche
derivano da esiti di traumi o ferite al membro che di conseguenza non è in grado di inturgidirsi in maniera fisiologica, provocando la disfunzione erettile post-traumatica;
– cause vascolari
si riferiscono a tutti i disturbi inerenti al flusso sanguigno che non arriva ai corpi cavernosi in quantità adeguata, innescando la disfunzione erettile vasculogenica;
– cause neurologiche
dipendono da disturbi a carico del sistema nervoso che non è in grado di controllare i meccanismi d’erezione dell’organo maschile e provocano la disfunzione erettile neurogenica;
– cause ormonali
sono collegate a una scorretta produzione di ormoni da parte del sistema endocrino, causando la disfunzione erettile ormono-dipendente;
– cause anatomiche
comprende tutte le malformazioni anatomiche del pene, in particolare quelle legate alla muscolatura e alla vascolarizzazione, che provocano la disfunzione erettile anatomica.

In alcuni casi possono subentrare anche cause iatrogene dipendenti dalla presenza di patologie croniche come diabete o ipertensione essenziale, sclerosi multipla, morbo di Parkinson e ictus.

Alcuni farmaci possono determinare, tra gli effetti avversi, la disfunzione erettile, soprattutto quando si verificano delle sovrapposizioni funzionali di differenti principi attivi terapeutici.
Tra questi ci sono diuretici, i beta-bloccanti, gli ipolipemizzanti, gli antipsicotici, i corticosteroidi, gli antidepressivi, gli anti-H2 impiegati in caso di reflusso gastro-esofageo, gli antiepilettici, gli antistaminici.

Le cause psichiche sono molto frequenti e svolgono un ruolo decisivo nella genesi del disturbo; in particolare intervengono depressione, ansia da prestazione, inesperienza sessuale, scarsa autostima e insicurezza.

L’abuso di bevande alcoliche, il fumo, l’obesità e l’impiego di sostanze stupefacenti contribuiscono, anche se in maniera minore, all’insorgenza della malattia.

Quali sono i rimedi per la disfunzione erettile?

Le cure farmacologiche per la disfunzione erettile si basano sull’impiego di sostanze vasoattive che potenziano la vasodilatazione, di terapie sostitutive con il testosterone, di papaverina.

Numerosi rimedi naturali si sono dimostrati particolarmente efficaci come coadiuvanti ai farmaci tradizionali.
Si tratta di solito di sostanze fitoterapiche, come anice, ginseng, eleuterococco e zafferano.

L’arginina è una proteina in grado di aumentare la sintesi di ossido nitrico a livello delle cellule endoteliali, contribuendo a potenziare l’irrorazione dei corpi cavernosi e quindi l’erezione.

Secondo le più recenti linee guida, l’assunzione di integratori alimentari può rappresentare una scelta d’elezione in tutti i casi in cui i farmaci tradizionali non vengono ben tollerati oppure è necessario interromperne l’utilizzo.

Bio Tauro è un integratore completamente naturale in grado di contrastare efficacemente la disfunzione erettile, contribuendo a mantenerla nel tempo.
Grazie ai suoi componenti naturali al 100%, il prodotto non presenta controindicazioni ed è solitamente indicato soprattutto quando il disturbo presenta una componente emozionale.

Il tribulus terrestris potenzia la sintesi di testosterone, l’arginina aumenta la vasodilatazione, la schisandra attenua i fattori ansiosi, gli estratti di barbabietola aiutano a depurare l’organismo e l’elevata concentrazione di vitamine potenziano il benessere generalizzato.

In seguito all’azione sinergica di tutti questi componenti, Bio Tauro può rappresentare un valido aiuto per curare in maniera naturale ed efficace la disfunzione erettile.

Assieme al Bio Tauro che sono delle compresse, potresti anche aggiungere il gel Size Plus.

dove acquistare bio tauro

VEDI ANCHE: Disfunzione Erettile Giovanile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *